Ultima modifica: 12 Settembre 2020
I.S.I.S. "A. Vegni" - Capezzine > ATA > Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-COV-2

Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-COV-2

Il Regolamento ha lo scopo di di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19 e garantire… Continua a leggere Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-COV-2

Il Regolamento ha lo scopo di di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19 e garantire il funzionamento dell’Istituzione Scolastica. Le modalità qui contenute restano valide fino alla cessazione del periodo di emergenza sanitaria deliberato dal Consiglio dei ministri e all’autorizzazione da parte del Ministero dell’Istruzione del Ministero della Salute.

Il regolamento
Per lo svolgimento delle attività amministrative e didattiche gli istituti scolastici si adottano dei protocolli condivisi di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, avvalendosi della consulenza del RSPP e di un medico specialista in medicina del lavoro. Il regolamento diventa parte integrante sia del Regolamento d’Istituto che del Patto di corresponsabilità educativa.
Per mantenere la condizione di luogo sicuro, i comportamenti di tutti devono uniformarsi con consapevole, costante e collaborativa puntualità alle disposizioni delle norme regolamentari di istituto oltre che alla normativa vigente, gerarchicamente superiore.
Il Regolamento individua le misure da attuare per prevenire e mitigare il rischio di contagio da SARS-CoV-2 nell’ambito delle attività dell’istituto, nel rispetto dei diritti e dei doveri di tutte le sue componenti, ovvero le studentesse, gli studenti, le famiglie, il Dirigente scolastico, i docenti e il personale non docente. Il Regolamento è redatto tenendo conto delle norme e dei documenti elencati in premessa .
Il presente Regolamento ha validità per l’anno scolastico 2020/2021 La mancata osservanza delle norme contenute nel presente Regolamento e nei suoi allegati può portare all’irrogazione di sanzioni disciplinari sia per il personale della scuola che per le studentesse e gli studenti con conseguenze, per questi ultimi, sulla valutazione intermedia e finale del comportamento.
Tra le disposizioni contenute: l’accesso e il comportamento nell’Istituto, la cartellonistica e la segnaletica orizzontale, le comunicazioni necessarie. Nel decidere l’ingresso nella scuola ogni persona conferma implicitamente, assumendosene la responsabilità, di aver compreso il contenuto delle informazioni ricevute, e si impegna a aderire alle regole e alle disposizioni rese operative nella scuola.
Il personale dell’Istituto si impegna a verificare la temperatura corporea prima dell’ingresso a scuola e a rimanere al proprio domicilio e di non entrare nella scuola in presenza di febbre (oltre 37.5°C) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria.
Il personale scolastico si impegna altresì:
  • a rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente Scolastico per accedere alla scuola, in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, indossare la mascherina, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene.
  • a informare tempestivamente e responsabilmente il Dirigente Scolastico della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della prestazione lavorativa, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti
Le famiglie si impegnano a:
  • verificare la temperatura corporea prima dell’ingresso a scuola e a far rimanere il proprio figlio al proprio domicilio e di non entrare nella scuola in presenza di febbre (oltre 37.5°C) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e in caso sia necessario l’autorità sanitaria.
  • far rispettare al proprio figlio tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente Scolastico per accedere alla scuola, in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, indossare la mascherina se necessario, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene.
  • informare tempestivamente e responsabilmente il Dirigente Scolastico della presenza di qualsiasi sintomo influenzale del proprio figlio durante la presenza a scuola nonché garantire numeri telefonici a cui essere facilmente reperibili non appena si dovesse verificare la necessità di riprendere il proprio figlio/a a causa dell’insorgenza di sintomi simil-influenzali durante la giornata scolastica
Gli alunni si impegnano a:
  • seguire le indicazioni fornite da insegnanti e custodi per l’ingresso e l’uscita dall’edificio scolastico
    all’interno dell’aula mantenere la postazione assegnata dall’insegnante,
  • utilizzare la mascherina in caso di allontanamento dalla propria postazione (es. per andare in bagno)
  • nell’utilizzare i servizi igienici e in tutti i luoghi legati alle pertinenze scolastiche mantenere la distanza di sicurezza dai compagni e la mascherina, salvo diverse indicazioni fornite dal CTS (molto in evoluzione).
Soggetti responsabili e informazione
– Il Dirigente scolastico consegna o invia tramite posta elettronica a tutti i membri della comunità scolastica il presente Regolamento e ne dà informazione a chiunque entri all’interno degli ambienti scolastici, anche attraverso l’affissione nei luoghi maggiormente visibili dei locali scolastici, rendendone obbligatorio il rispetto delle norme e delle regole di comportamento in esso indicate. Il presente Regolamento è pubblicato anche sul sito web istituzionale della Scuola.
È fatto obbligo a tutti i componenti la comunità scolastica di consultare il Servizio di prevenzione e protezione nella figura del suo Responsabile qualora le indicazioni di sicurezza contenute nel presente Regolamento non possano essere applicate per problemi particolari reali e concreti.
– Il Direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA) sovrintende con autonomia operativa all’organizzazione del lavoro degli assistenti tecnici e amministrativi, anche disciplinando le attività da svolgere in regime di smart-working, e delle collaboratrici e dei collaboratori scolastici, affinché siano attuate tutte le misure di competenza previste nel Regolamento.